A distanza di quattro anni torna la possibilità per i contribuenti di destinare anche il 2 per mille riservato alle sole associazioni che operano nel settore culturale.

Il decreto legislativo n. 104 del 14 agosto 2020 – quello recante misure urgenti per il sostegno ed il rilancio dell’economia – ha infatti reintrodotto questo strumento per l’anno fiscale 2021 in un momento più che mai delicato per il comparto cultura che si trova a fronteggiare i postumi di un periodo di chiusure ed interruzioni causate dalla situazione emergenziale dell’ultimo anno.

Come già succede per l’8 e per il 5×1000, questo strumento, costituirà un’opportunità aggiuntiva, non alternativa, alle due più note misure fiscali, che permetterà ai cittadini di decidere autonomamente dove far confluire parte delle proprie tasse.

Nel 2016 erano state già buone le risposte da parte dei contribuenti: ai 1.130 enti culturali ammessi nella lista dei beneficiari erano stati distribuiti 11.469.955 €*.

Come Terzofilo abbiamo seguito quell’anno la Campagna 2 per mille dell’Associazione Collegium Musicum Almae Matris che – testimoni alcuni nomi illustri della musica e della storia italiana – aveva registrato oltre 30 mila firme e aveva portato all’associazione importanti risorse per le attività musicali dell’Orchestra e del Coro dell’Università di Bologna.

 

Ma come accedere a questa nuova opportunità? Le associazioni culturali interessate a rientrare nella rosa dei beneficiari del 2×1000 dovranno effettuare l’iscrizione negli appositi registri presso la Presidenza del Consiglio dei ministri: al momento in cui scriviamo non sono ancora state definite le modalità e le scadenze, ma dovrebbero essere comunicate a brevissimo istruzioni dettagliate.

Il 2×1000 sarà una ulteriore misura di sostegno per le associazioni culturali: un’altra ottima opportunità che insieme all’Art Bonus – che permette di ricevere un credito d’imposta pari al 65% della donazione.

 

Se sei parte di un’associazione culturale non perdere questa occasione per fare un primo passo e aiutare la tua organizzazione nella fase di ripartenza

CONTATTACI

 

*Analisi a cura di Nicola Bedogni – Quaderni ASSIF (2020)